.comment-link {margin-left:.6em;} <$BlogRSDURL$>

Logging ideas and thoughts

Tuesday, June 30, 2015


Come ti scolonizzo il ....mondo

Uno scrittore italiano del '900 ha scritto un libro interessante dal titolo "Come ti erudisco il pupo".
In un mondo conservatore e bigotto il modo di trattare gli argomenti più scottanti fece un po' scalpore. 
Vediamo se riusciamo a smuovere anche qualche argomento meno scandaloso come, ad esempio quello che, pur avendo milioni di vite sulla coscienza, non scandalizzò nessuno dei paesi cosiddetti civili quali Gran Bretagna, Francia, Germania, Olanda, Belgio, Spagna, Portogallo e, perfino, la nostra Italietta.
Non hanno mai scandalizzato nessuno, con eccezione di tali Gandhi, Mandela, Ho Chi Minh, i metodi di colonizzazione applicati in giro per il mondo da quasi tutti i Paesi Europei. 
E pensare che Paesi come la Francia si fregiano ancora del titolo di colonizzatori! Dal Tchad alla Costa d'Avorio, dalla Repubblica Centroafricana al Mali, al Niger. Chiamiamoli protettorati o qualcosa di simile. L'Algeria era, a suo tempo, addirittura territorio metropolitano, così che, seppur per un breve periodo, ha fatto parte dell'Europa prima edizione. Tuttora Ceuta e Melilla, in tutta la loro marocchinità, fanno parte dell'Europa e un pezzo di Cipro è, non so esattamente cosa, della Turchia. 
Non chiamiamole colonie! Ma le isole del Canale, Gibilterra e qualche altra cosina spicciola, che cosa rappresentano? E non so che fine abbiano fatto i "territori francesi d'oltremare", le Bermuda inglesi o ex tali, Portorico per gli USA e qualche altro spicciolo forse ex-o-ancora olandese.
La colonizzazione tuttavia, non si limita alla evidente occupazione di determinate regioni o aree del nostro pianeta. 
Basta pensare a situazioni molto attuali e dibattute.
La Germania, ovvero i suoi investitori, stanchi di comprare i broccoletti da produttori italiani, certamente mafiosi per il fatto d'essere italiani, hanno programmato un futuro europeo radioso per l'Ucraina. Compra qua e compra là, gli investimenti si sono fatti sempre più consistenti e, ovviamente, hanno disturbato non poco l'amico Putin che, non solo non riceveva e, probabilmente, continuerà a non ricevere, i pagamenti per il gas fornito all'Ucraina, ma dovrà rinunciare al suo granaio ucraino e pagare a produttori Europei, forse per lo più tedeschi, le forniture di patate e broccoletti. 
Mi sembra naturale che una situazione del genere, pur se accettabile a tedeschi e americani, provochi una qualche reazione da parte dei nostri amici russi (nel nostro piccolo anche da noi italiani, per quello che contiamo)
Qualora potessi decidere in proposito, mi schiererei con l'amico Putin. Non solo lo aiuterei fornendogli broccoletti italiani d.o.c., ma gli consiglierei d'aggirare i vari embargo imposti dagli americani investendo qualche quattrinello in Italia. 
Non che ci dobbiamo lamentare! 
I turisti russi, nel momento del loro boom economico, ci hanno portato dei bei pacchetti di valuta. Ma ora? Con la crisi ucraina e i vari embargo in atto?
Continuino a comprare italiano! Magari una fabbrica, una raffineria di petrolio, i diritti su un'area monumentale e perché no? una qualche squadra di calcio o di basket. 

Siamo stati per anni colonizzati (è vero...in modo strano) dai tedeschi. 
Cominciamo a guardare più lontano verso una Russia sufficientemente incavolata e vogliosa di riposizionarsi a quattro mani tra i grandi del mondo.
In fondo, la Germania non ha nessun diritto a fare la grandona. Una Merkel si sente un po' Hitler e un po' Bismarck? Se si presentasse così al comando d'un paese normale, verrebbe ricoverata...ma la Germania è la Germania e i Tedeschi pur sempre  Tedeschi..

Wednesday, June 24, 2015



scrive Le Monde





Comment la NSA a-t-elle pu surveiller des conversations au plus haut niveau de l'Etat ? 

Come ha potuto la NSA sorvegliare le conversazioni al più alto livello dello Stato?

guardando questa foto aggiungerei: 

"come fanno i francesi a meravigliarsi del fatto che la NSA abbia potuto mettere sotto controllo i telefoni di monsieur le Président?"

Le siège de la NSA.
Le numéro de téléphone du président de la République figure sur une liste de « sélecteurs », l'un des documents que publie WikiLeaks.
Il numero di telefono del presidente della Repubblica figura in un elenco di "selettori", uno dei documenti pubblicati da WikiLeaks
(la Francia convoca l'ambasciatore Usa dopo rivelazioni su spionaggio)

ma il Frankfurter

Neue StudieDeutsche denken immer schlechter über Amerika 

Das Ansehen der Vereinigten Staaten in der Welt ist relativ hoch. Nicht so in Deutschland. Eine neue Studie zeigt: Nur in einem anderen Nato-Staat hält die Bevölkerung noch weniger von Amerika.

I Tedeschi pensano sempre  peggio riguardo all'America.
Il prestigio degli Stati Uniti nel mondo è relativamente alto. Non così in Germania.
Un nuovo studio indica: solo in pochi altri stati della NATO il popolo ha un'impressione ancora peggio dell'America,


Friday, June 19, 2015


le Monde 20 Juin





Des migrants à la frontière franco-italienne, le 19 juin.
Entre Menton et la ville italienne de Vintimille, les migrants passent d’un campement à l’autre, ballottés par les forces de l’ordre des deux pays.



Dio esiste?  A noi rispondere.
Considerando le  conoscenze e i criteri disponibili oggi (big bang; bosone di Higgs; buchi neri; antimateria etc.), ogni individuo può decidere se credere o non credere in una entità suprema che ha dato origine a tutto l'universo. Se detta entità suprema la identifica con Dio, la deve ringraziare, rispettare ed eventualmente adorarla  come meglio crede.
A cosa servono le religioni costruite intorno al concetto di Dio partendo da origini comuni quando poi si dividono a causa d'interpretazioni spesso contrastanti tra di loro o, ancora peggio, a causa d'interessi divergenti?
Non credete che tutte le confessioni che si sono sviluppate intorno al concetto di Dio rappresentino qualcosa di superfluo, o spesso, di commercialpolitico?
Le dottrine monoteiste alle quali facciamo normalmente riferimento sono fondamentalmente tre: Giudaismo, Cristianesimo, Islam. Già sono troppe quando si consideri che il Grande Capo, ovvero Dio qualora si sia credenti, può essere uno solo.
Per di più, ognuna di queste dottrine monoteiste è riuscita a dividersi su uno o più punti considerati fondamentali per l'esistenza stessa della dottrina.
Immagina per un istante d'essere Dio. Che impressione ricavi dei tuoi terrestri? 
Se in quel momento non sei occupato con i tuoi neutrini, bosoni o altri passatempo, tu, ovvero Dio, ci guarderai con curiosa bontà e ti chiederai perché hai creato tanti uomini quando le formiche sono più disciplinate e, forse, più utili.
Ma qui ci si imbarca in un discorso filosofico al quale nessuno potrà mai dare una vera risposta. 
L'importante è: avete una qualche preferenza per una delle seguenti categorie?

 Giudaismo comprendente
 Ebrei ortodossi
 Ebrei messianici
 Cristianesimo comprendente
 Cattolici
 Luterani
 Calvinisti
 Valdesi
 Anglicani
 Evangelici
 Metodisti
 Battisti
 Avventisti
 Pentecostali
 etc.
 Islam comprendente
 Sunniti
 Sciiti
 Bakiliti
 Drusi
 Yazidi
 Ibaditi
 Kharijiti
 Mutaziliti
 Wahabiti
 Hashemiti
 Assassini
 Zayditi
 Ismailiti
 Carmati
 Fatimidi
 Nizariti
 Musta'lieni
 Imamiti
 Alawiti
 Mahdiya
 Sanusi'a
 Ahmaditi





Tuesday, June 16, 2015



Repubblica di Moldavia
VERSO MOSCA!
Leggiamo che in occasione delle votazioni comunali nella Repubblica di Moldavia gli amici del Cremlino hanno conquistato importanti Municipi.
Nella capitale  i Partiti filoeuropei hanno patito la loro peggiore sconfitta. (la capitale si chiama Kishinau- Il centro storico è in stile neoclassico italiano - architetto bolognese di nome Bernadazzi deportato in Russia per volere del papa del tempo. Come favore di scambio il papa  aveva ricevuto, se non sbaglio, l'esiliato Pushkin)
La nuova Transnistria (stato ufficialmente inesistente conosciuto per aver dato i natali allo scrittore di lingua italiana Nicolai Lilin e per essere una specie di paradiso fiscale) copre parte della Moldavia e un filino d'Ucraina.
Quando la Moldavia era una repubblica dell'URSS vi si parlava russo e rumeno.
In Moldavia si produce vino di ottima qualità. Spero abbiano imparato a produrre grappa dall'enorme quantità di vinacce disponibili dopo vendemmia...o le mucche, che trovano le vinacce nel mangime, continuano a ubriacarsi come ai tempi dell'URSS? (un saluto...Pavel)
Concludendo: il business ufficiale con Mosca è probabilmente più interessante di quello con EU. Riflettete, gente...riflettete. 
© APVergrößern

Friday, June 12, 2015

il Cattocomunismo da strisciante a dirompente
Ringraziamo innanzi tuttto le anime eccelse e venerate d'un paio di predicatori di dottrine molto vicine al cattocomunismo, fortunatamente scomparsi. Un giorno però li faranno anche santi, supposto che non lo siano già.
Ricordiamo che la base dell'anticattocomunismo è costituita da quei princìpi liberali che predicano l'arrivismo tecnico-commerciale e la libera concorrenza. Queste sono cose vomitevoli - per lo meno sulla carta -  secondo i cattocomunisti.
Ricorriamo il percorso...
C'era una volta un governo basato su libera concorrenza, arrivismo, egoismo commerciale, banche ladrone etc.etc.
C'era una volta un Paese che, pur con le sue tante manchevolezze, viveva e lasciava vivacchiare gran parte della popolazione.
C'era una volta un altro Paese che, nato per primeggiare, non amava la concorrenza sleale d'un popolo che, nel suo piccolo, se la cavava senza fare troppi inchini e salamelecchi a capi di governo altisonanti e autoritari.
C'era una volta una crisi d'oltre oceano che aveva creato buchi profondi nelle finanze, e quindi, nelle economie di vari Paesi, anche di quelli europei, indipendentemente dal fatto che fossero più o meno virtuosi.
C'era una volta una superbanca, di fama supervirtuosa, che in quell'occasione si è impegnata nella supervendita di titoli superinvisi ai suoi supercapi politici, fossero questi anche del gentil sesso (i supercapi...non i titoli).
C'era una volta un re. Questo re non aveva una figlia, come accade normalmente nelle fiabe; aveva però una consigliera virtuosa. Questa, era ed è comunque dotata d'animo satanico e d'indole litigiosa.
Disse al re: "Ricordati! Tu che sei nato cattocomunista, pur se di quel "catto" non sono molto sicura, devi necessariamente allineare i tuoi sudditi sulla base dei princìpi che ora ti detterò."
"Primo: nessuno dei tuoi sudditi deve poter mettere da parte risparmi. Questo da noi, paese di virtuosi, non usa."
"Secondo: qualora i risparmi li abbia già investiti, ad esempio in una casa, fa' in modo che pianga  lacrime amare facendogli pagare tasse altissime sugli immobili."
"Terzo: fai sì che il tuo regno diventi sempre più strettamente rispettoso dei sacri principi enumerati dalla nostra comune vedova nera che neutralizza con veleni selettivi  quelli che non si allineano (indovinello: dove abita la vedova nera? Francia, Belgio o Lussemburgo?)".
"Quarto: è importante sì che voi curiate l'organizzazione del lavoro, delle politiche (ma quali?), del welfare sociale. Ma i soldi necessari dovranno essere  ottenuti spremendo i welfarizzati e non rivolgendovi al potere centrale gestito dalla succitata vedova nera".
"Quinto: ma questo era sottinteso; è imperativo procedere alla defenestrazione di quello che m'ha chiamato 'culona'. Sostituiscilo con chi vuoi. Accetterò al suo posto perfino dei cosiddetti tecnici (tecnici italiani? sono per lo meno laureati a Lipsia?) e in seguito anche degli imbonitori da fiera. Sì! Partiamo con un governo tecnico dove si piange pure, governo che ridisegna uno stato come un percorso ancora più pieno di paletti e di "in prigione senza passare dal via",  passando poi il testimone alla fiera di paese.
"Sesto: dato che non sei giovincello scegliti fin d'adesso un successore. La specifica di questa persona l'ho inviata in busta chiusa all'imbonitore da fiera. Te ne parlerà.
D'accordo: questo non è proprio il (catto)comunismo che tu volevi. Ma  noi gestori possiamo solo dare quadri generali entro i quali "dovete! ...ripeto...dovete! muovervi".



Wednesday, June 10, 2015

Caro Obama
Caro ambasciatore USA presso la Santa Sede
(e per conoscenza) cara Merkel

(dalla stampa)
MONDO AMBASCIATA USA PRESSO SANTA SEDE USA AL PAPA: INTERCEDA PER CRISI UCRAINA Gli Stati Uniti chiedono al Pontefice di fare pressioni su Putin perché chiarisca la posizione russa nel conflitto in Ucraina. L'ambasciatore americano presso la Santa Sede Ken Hackett: "Sembra davvero che vi siano truppe russe in territorio ucraino" - 

questo significa proprio avere la faccia come quello che appare essere il vostro miglior elemento caratteriale!

Tuesday, June 09, 2015

Nel 1973 ho commesso un errore irreparabile.

Inviato in Italia per lavoro io, cittadino italiano, ho deciso di ristabilire la mia residenza in detto paese.
Un segnale d'allarme l'avevo vagamente recepito al momento della decisione e questo avrebbe dovuto convincermi a desistere dall'impresa.
Il segnale? Un segnale chiaro.
Il fatto che, nel momento in cui avevo deciso di convertire la mia patente auto francese in patente italiana tutti mi hanno detto   che l'unica procedura certa era: 
"rivolgersi ad un'Agenzia di certificati".
La mostruosità, lì per lì, non l'ho rilevata.
Ovvero: per dialogare con una qualsiasi struttura statale, regionale, provinciale, comunale e chi più ne ha più ne metta, devi passare attraverso un "pappa" intermediario. Altrimenti ci metti una vita.
E da allora mi mangio i gomiti per il disgusto.
Un Paese che funziona (???) così non è degno di esistere quale struttura di nome nazione.
Ed è così che abbondiamo di sottosegretariati, uffici distaccati, Onlus, ONG, enti utili e inutili, agenzie di certificati, cooperative riciclate. 
E il tutto? Raramente viene considerato come una delle tante manifestazioni di mafia. 
Se corruzione manifesta non c'è, tutto è considerato piatta normalità! ma la mancia per il pappa c'è quasi sempre! (mascherata ovviamente come "commissione").

COSTI QUEL CHE COSTI


IL GAZISTA RISPETTA GLI IMPEGNI PRESI CON I SUOI DATORI DI LAVORO.
Riassumendo:
- le imprese USA hanno trivellato qualcosa come ventisettemila pozzi per la produzione del gas di scisti.
-   le imprese americane hanno investito cifre astronomiche in questa operazione.
- cifre altrettanto importanti (svariati miliardi di dollari) le stanno investendo per trasformare le crio-installazioni della Louisiana, progettate in origine per stockare il gas naturale liquefatto d'importazione,  in enormi crio-installazioni da cui esportare il gas di scisti opportunamente liquefatto (credo che i relativi  investimenti siano per lo meno quintuplicati)
- nel frattempo il prezzo del gas sul mercato mondiale si è dimezzato anche e sopratutto perché gli USA ne importano zero. Anzi! Si apprestano  ad esportarne.
- Il programma pluriennale, stabilito dal gazista per proteggere gli interessi dei produttori di casa, prevede perciò un certo numero di tappe: 
    * tappa no.1: eliminare una delle principali fonti mediterranee di approvvigionamento.
             *    tappa no.2: ridurre al massimo (ovvero al minimo) gli approvvigionamenti   di gas russo via Ucraina.
            * tappa no.3: intervenire a gamba tesa, e con l'ausilio d'una Europa teutonica, per danneggiare l'economia russa e, di riflesso, quella dei Paesi della Russia non troppo nemici.
           * tappa no.4:  nei limiti del possibile e dell'impossibile impedire la costruzione di gasdotti alternativi: ad esempio via Caspio.
       * tappa no.5: convincere l'Europa che i 27,000 buchi realizzati in USA sono sufficienti ad approvvigionare i due continenti e che quindi non si lancino in fracking superflui. 

La Francia ha subito condiviso: Gheddafi è stato eliminato.
L'Europa ha subito condiviso: lasciamo la Libia nel più grande casino; pardon: primavera!

L'Europa ha subito condiviso: contratti con l'Algeria cancellati.
L'Europa ha subito condiviso: progetto del Caspio abbandonato.
L'Europa ha subito condiviso: difesa a spada tratta degli interessi di coloro che avevano investito in Ucraina.
L'Europa ha subito condiviso: appoggio alla minaccia militare USA.
L'Europa ha subito condiviso: azione militare congiunta NATO/Svezia/Finlandia. 
L'Europa ha subito condiviso: distruggiamo l'economia russa.
L'Europa ha subito condiviso: Assad in Siria è appoggiato da Putin. Quindi? Vada dove di dovere!
L'Europa ha subito condiviso e, appoggiando l'intelligente politica USA (già ben collaudata con qualche guerra del Golfo) si è trovata con: 
- Saudi Arabia che fa guerra allo Yemen; 
- un Iraq che fa guerra a un altro Iraq; 
- una Siria che fa guerra all'altra Siria; la Giordania non si sa.
- i Curdi che se la devono cavare da soli; 
- una Turchia ballerina tra NATO e integralismo; 
- tre Libie al prezzo di una; 
- qualche integralista sparso; 
- un po' di migranti...
L'intelligenza del gazista è a prova di bomba...o forse...a prova di bombe.
  

Friday, June 05, 2015

Cerchiamo di capirci! ...tra Frankfurter, 
Sueddeutsche Zeitung,
die Welt, 
und der Spiegel

Ägyptischer StaatsbesuchSisis Blamage

Auf der Pressekonferenz von Angela Merkel und Ägyptens Machthaber Abdel al Sisi kommt es zum Eklat. Dessen Claqueure entlarven den wahren Charakter seines Regimes und offenbaren eine leicht entflammbare Gesellschaft.

Visita di stato egiziana
Brutta figura di Sisi
In occasione della conferenza stampa di Angela Merkel e del capo Egiziano Abdel Al Sisi succede un po' di casino. I contestatori mostrano l'aspetto attuale del regime e la presente situazione d'una società pronta a infiammarsi.


Während al Sisis Berlin-BesuchSiemens erhält Milliarden-Aufträge in Ägypten


Der Staatsbesuch des ägyptischen Präsidenten al Sisi in Berlin beschert Siemens ein Rekord-Geschäft: Mit Industrieanlagen im Wert von insgesamt acht Milliarden Euro soll der Konzern Ägyptens Energiewirtschaft stärken.

In occasione della visita di al Sisi a Berlino
La Siemens riceve un ordine miliardario dall'Egitto.
La visita di stato del presidente egiziano al Sisi a Berlino regala alla Siemens un affare record. 
Con un impianto industriale del valore complessivo di otto miliardi di Euro la società dovrà rinforzare l'impresa dell'energia Egiziana.


  • Ägyptens Staatspräsident Abdel Fattah al-Sisi trifft beim Staatsbesuch in Berlin Kanzlerin Merkel.
  • ovvero: il Presidente Egiziano Abdel Fattah al-Sisi, in occasione della sua visita di stato a Berlino incontra la cancelliera Merkel.
  • Die spricht kritische Themen wie Menschenrechte und Todesstrafe nur mit wenigen Sätzen an und wirbt stattdessen um Kooperation.
  • Parlano di argomenti critici quali i Diritti dell'Individuo e la pena di morte solo in casi limitati; e d'interventi di cooperazione.
  • Der Staatspräsident versucht, der Kritik zuvorkommen, bevor er mit ihr konfrontiert wird.
  • Il Capo di Stato cerca di superare le critiche con le quali si deve confrontare.
  • Die Grünen kritisieren die Äußerungen von Unionsfraktionschef Kauder über Sisi.
  • I Verdi criticano le esternazioni di Kauder, capo dell'Unionfraktion, nei confronti di Sisi.

Der unglückliche Auftritt al-Sisis im Kanzleramt

La sfortunata sceneggiata di al Sisi al cancellierato
Il presidente dell'Egitto al-Sisi è in visita di stato a Berlino. In occasione d'una conferenza stampa nel cancellierato difende la pena di morte contro i suoi avversari. Allo scontro arriva per altre ragioni.
SPIEGEL ONLINE
03.06.2015 - Wie umstritten der Besuch von Präsident Sisi in Berlin ist, zeigte sich bei der Pressekonferenz des Ägypters mit der Bundeskanzlerin. Eine junge Frau beschimpfte ihn als Mörder und Faschisten.
Come la controversa visita del presidente Sisi a Berlino sia andata si è visto alla conferenza stampa dell'egiziano con la cancelliera. Una giovane donna lo ha definito assassino e fascista.

Thursday, June 04, 2015



FOLKETINGSVALG (elezioni parlamentari in Danimarca)

tentazioni di francesismo danese!

For at beskytte det danske sprog vil DF indføre afgift på reklamer med engelske udtryk, skriver Altinget.

"Vi er nødt til at se på, hvordan vi kan formindske de mange engelsksprogede reklamer og annoncer, som vi møder overalt i det danske mediebillede. Dansk er jo et smukt sprog med masser af finurligheder og muligheder".

Il "Danske Folkeparti" vuole introdurre una tassa sulle parole inglesi usate per la redazione di alcune pubblicità.
"Ci confrontiamo con la necessità di ridurre il numero delle tante pubblicità e dei tanti annunci che utilizzano espressioni inglesi, così come stanno inondando i "media" (toh! béccate questa) danesi. Il danese è una bellissima lingua con un mucchio di finezze e raffinatezze."



tentazioni renzitaliche?

Sossere vil hæve boligskatten. Få vil uddybe hvorfor og hvordan.

S-kandidater trodser ledelse: Vil hæve boligskatter

I Socialdemocratici vanno contro le linee del partito: Ho appoggiato un aumento delle tasse sulle abitazioni.
I socialdemocratici vogliono aumentare le tasse sulle abitazioni. Pochi di loro vorrebbero sapere perché e come farlo.
I candidati socialdemocratici appoggiano la loro direzione: "aumenteremo le tasse sulle abitazioni".

Skattemillioner gik til Dong-fyringer 

Milioni in tasse per i licenziamenti di Dong

(Dong: società del tipo Enel energia in Danimarca)

Ledelsesskiftet i Dong har kostet skatteydere og elforbrugere dyrt. I løbet af 19 måneder blev fem topfolk fyret til en samlet pris på over 100 millioner kroner inklusive advokatomkostninger. Til gengæld fik Dong i realiteten monteret en forgyldt mundkurv på direktørerne.


Il cambio di management in Dong è costato caro ai contribuenti e agli utenti di elettricità. Nel corso di 19 mesi cinque membri del top management sono stati licenziati per un valore totale di 100 milioni di corone comprensivi dei costi degli avvocati.( nota: 13 milioni di euro - per noi italiani sembrano un gioco!) In compenso la Dong ha ottenuto che i direttori si munissero di museruola dorata.




sintesi di cervelli deteriorati?
Stop. Der er få grænser for, hvor morsomme ting, vælgerne kan skrive med tyve tegn. Men det gavner ikke de konservative, der i den grad synes at mangle et troværdigt substantielt projekt. Illustration fra www.konservative.dk

Anmeldelse:Konservatives valgmateriale er så dumt, at det gør ondt

Comunicazione: il materiale per la propaganda elettorale dei "conservatori" è così cretino da sentirsi male!

Papehovedernes kampagne ligner ren opgivelse.


Bastano i titoli per indicare "resa completa" (stop agli aiuti ai Paesi sottosviluppati; stop allo stato dei tecnocrati; stop a razzismo etc.etc.)


Una persona intelligente classificata deficiente?

Ved valget i 2007 forudså Tom Gillesberg det store finanskrak. Og fik som bekendt ret. Nu advarer han om, at det kan gå gruelig galt, hvis ikke vi samarbejder med Rusland og Kina. Vi præsenterer en af valgets mest stensikre tabere.


Alle elezioni del 2007 Tom Gillesberg aveva previsto il grande crack della finanza. E aveva ragione. Ora avverte che può andare veramente male se non collaboriamo con Russia e Cina:
Con ciò presentiamo un sicuro perdente delle elezioni.

Wednesday, June 03, 2015

...e così i comuni che già applicavano l'IMU al massimo, hanno inventato la TASI seconda casa!
Renzi! Raccontaci come funziona il tutto!
A quando la TARI sulle auto?

This page is powered by Blogger. Isn't yours?