.comment-link {margin-left:.6em;} <$BlogRSDURL$>

Logging ideas and thoughts

Thursday, November 30, 2006

In base a quale principio

il capo d'uno Stato che non fa parte dell'Unione Europea si fa portatore e tramite d'un augurio non condiviso da molti degli Stati membri?

Monday, November 27, 2006

Perché meravigliarsi?

“Yahoo Answers” pubblica 24 ore su 24 le domande di persone, in maggioranza ragazzi, che in tutto il mondo si chiedono o chiedono ad altri le cose più disparate.
Uno di questi chiedeva: “Ma come? La mafia è arrivata a Roma?”
La storia di quella famiglia mafiosa che gestisce praticamente la totalità dei banchi vendita panini e bibite, nonché una grande percentuale dei banchi fiori una volta abusivi, tutti i callarostari romani, probabilmente altri ambulanti, è una vecchia storia.
“Le Iene” hanno, più che giustamente, acceso una miccia. Posso congratularmi?
Ma la protezione di cui gode da oltre trent’anni questa famiglia mafiosa si sgretolerà? Ci potete scommettere: No!

Sindaco Veltroni. Abbiamo fatto, faremo o non faremo mai un’indagine all’interno delle strutture comunali per scovare i “magnaccia” che elargiscono con benevolenza e magnanimità tutti quei permessi, che in una città burocratizzata come Roma, sono necessariamente richiesti per esercitare “in esclusiva”?
Sindaco Veltroni! Sappiamo che Lei sa essere generoso con i Vo’ Cumpra? Ma lo sa Lei, benemerito, che questa generosità è una condanna terribile per quei poveracci? Che comprano il loro fagotto di mercanzia da mafiosi distributori in prossimità della stazione Termini e, vendano o non vendano, il loro fagotto sono costretti a pagarlo ai loro sfruttatori aguzzini.
Continuiamo ad elencare mafie, mafiette e supermafie romane? I parcheggiatori! I lavavetri! I diseredati di tutti i generi! Non sono per caso costretti a comprare il loro posto di lavoro da pappa feroci che non perdonano uno sgarro?
E non abbiamo minimamente toccato pizzo ai negozianti, droga e prostituzione! Lì c’è un salto di qualità. Non sapremmo che dirne: sono tanti e forti.
Ma è finito qui? E la mafia cinese che è stata capace di distruggere le attività commerciali di tanti amici ebrei nei dintorni di piazza Vittorio?
E i circoli culturali dove si mangia bene e a basso prezzo, ma senza traccia di IVA, di scontrini fiscali, di permessi dell’ufficio d’igiene, di pompieri etc.
Cerchi, cerchi, signor Sindaco all’interno del Comune di Roma. Scoprisse qualche magnaccia?. Scoprisse qualche vigile corrotto? Scoprisse qualche funzionario d’alto rango che si fa d’oro alle spalle del cittadino?
Più di tanto Lei non può fare. Allora coinvolga Finanza, Carabinieri, Esercito, se necessario. Ma non è triste che un ragazzo possa chiedersi: “Ma come? La mafia è arrivata a Roma?”

Sunday, November 26, 2006

Silvio!
Non ti far fregare!I litigi nell'Unione sono organizzati ad arte.
GIORNALISMO A GETTONE

Oggi: raccontiamo della violenza sulle donne. Per una settimana ne parleremo. Gli stupri sulle ragazzine di 14-15 anni vendono bene. Sfruttiamo l'argomento!
Una settimana fà: parlavamo dei videogiochi violenti e pericolosi. Anche loro vendevano bene, ma hanno tenuto solo per due o tre giorni. Poi la gente, che di violenza se ne intende in quanto pane di tutti i giorni, ha preferito qualcosa di diverso. E' per questo che siamo passati agli stupri.

Poi, orrore! Mancava da qualche tempo. La mamma uccide il suo bambino. Ma anche questa notizia regge poco. Dai! ce n'è una più originale: due fratelli uccidono la madre. Toh! Questa è nuova. Ma non vende abbastanza. C'è la concorrenza della spia al Polonio. Questa sì è una cosa nuova. Spero che l'ambasciata Giapponese a Mosca presenti una vibrata protesta in quanto notizie del genere danneggiano gli affari di tutti i Sushi Bar.
Ma vogliamo dimenticare il dissidente Bulgaro che tanti anni fà fu fatto fuori, sempre a Londra, con una puntura di veleno effettuata mediante ago nascosto nel puntale d'un ombrello con il quale qualcuno ha sbadatamente urtato la gamba della vittima designata alla fermata d'un autobus?
Qui sì. Potremmo parlarne a lungo. Ma tocca lavorare per documentarsi. C'era anche un italiano, coinvolto (o sospettato essere coinvolto) .
O cavolo! Ma c'è un italiano anche in questo caso! Ha avuto una buona dose di fattore "C" in quanto lui Polonio credeva fosse solo un personaggio dell'Amleto.
Che bello. Qui speriamo che la cosa vada per le lunghe. Che Putin continui ad essere sospettato...ma che dico! sospettato?..condannato! E poi, questo va tutto a vantaggio nostro! Infatti ha ordinato (a meno che non l'abbia fatto Lui in prima persona; ma no è troppo vigliacco per farlo!) l'assassinio di una dei nostri: una giornalista che parlava male di lui!
Questo caso per me è meglio di Cogne. Darà luogo a tante puntate.
Oh! Ma non stiamo trascurando troppo le rogne della Finanziaria? Che ci frega! Il governo del "mortadella" ce ne ringrazierà.
Ma forse trascuriamo immigrazione clandestina ed extracomunitari? Ci ringrazierà anche di questo! Tanto tra qualche giorno avremo un Papa in Turchia. Se non succede qualche casino di cui parlare, dovremo trovare qualche altro argomento. Tu immagina cosa succederebbe se Benedetto dimenticasse di togliersi le scarpe di Prada prima d'entrare nella Moschea Azzurra!
Sai che i Francesi si sono scandalizzati perché si è scritto troppo per ricordare Philippe Noiret? Tu immagina quanto si sarebbero scandalizzati in Italia in occasione della morte di Mario Merola!
Dell'Etna dobbiamo scrivere qualcosa? Sei matto? Non è successo niente tranne che la Prestigiacomo non poteva atterrare all'aeroporto di Catania Fontanarossa.
Mi dai un'idea! Se l'aeroporto si fosse chiamato solo Fontana forse ci avrebbe atterrato. Mah!


VAI CON LA CENSURA!

E' di questi ultimi giorni. Un gruppo di ragazzi sbeffeggia e picchia, filmando l'evento, un ragazzo menoabile. Il filmato viene messo in rete utilizzando Google. Le autorità italiane denunciano due responsabili di Google Italia per non aver impedito la messa in rete dello spettacolo.
Non so se la registrazione che ha girato in rete corrisponda a quella che tutte le televisioni, di stato o meno, hanno messo in onda. Se questo fosse il caso, non credo sarebbe possibile vedere tutti i particolari che in seguito sono stati forniti. Si vede in effetti qualcosa che rassomiglia a una rissa. Il commento sonoro, nel caso esista, non è stato trasmesso. Personalmente, se non ci fosse stato il commento del giornalista televisivo, non avrei afferrato la gravità della situazione. Probabilmente, qualcosa in più deve esserci, altrimenti non si comprenderebbe l'azione delle autorità italiane.

O forse si tratta d'un atto dovuto per mascherare l'inadeguatezza dei sistemi educativi d'oggi? Forse è necessario sbattere il mostro in prima pagina dato che, statisticamente almeno, un mostro in rete fa presupporre ne esistano cento o mille volte tanti?
Siamo un pò onesti e meno bacchettoni. Google, Yahoo etc. in tutto il mondo hanno dei controlli automatici della correttezza. Molto spesso, per bypassare questi tipi di controllo basta, ed è correntemente applicato, scrivere ad esempio ca**o, f**a etc. Lo stesso sistema è correntemente utilizzato in molti canali televisivi.
Se vi inviamo la pubblicità del Viagra, scriveremo WiAhgR. Finirà sotto il controllo antispam, ma il messaggio verrà comunque ricevuto. Se così non fosse, denunceremmo chi si permette di decidere al nostro posto se qualcosa c'è gradita o meno.
Nella società in cui ho lavorato per oltre 30 anni, il filtro antispam era a Parigi. Se Alitalia mi inviava in automatico il conteggio del mio Mille Miglia, Parigi, erroneamente, bloccava il messaggio, segnalandomi però che questo "spam" era comunque leggibile da qualche parte.
Questo tipo di controllo è automatico e approssimativo. Mi chiedo però se uno Stato può richiedere qualcosa di più a un gestore di motore di ricerca che deve trattare e convogliare milioni di miliardi di informazioni.
Se proprio si vuole instaurare una censura, lo faccia lo Stato in prima persona, ma poi sia pronto ad affrontarne le conseguenze. Saremmo in milioni a condannare un crimine del genere, di gravità comparabile o superiore a quella della messa in rete del filmato sul menoabile.
La censura l'abbiamo conosciuta con il Minculpop, l'OVRA etc. Vogliamo ritrovarci allo stesso livello? Qualcuno, dal Vaticano all'Islam, se lo augura. La decisione spetta fortunatamente a noi.

Saturday, November 18, 2006

Signor Garante della Privacy

Ma che mi dice? Abbiamo un trattamento di favore per i deputati assuntori di droga che, tra l'altro, non possono essere neanche identificati?

E un pensierino ai bambini che alcuni imbecilli criminali sbattono in prima fila, ben identificabili, riconoscibili, fotografabili e filmabili, nelle dimostrazioni di certa sinistra, deputati in testa?

Non trova che una piccola denuncia gli organizzatori di quei cortei, ed eventualmente i genitori di quei bambini che spesso partecipano allo schieramento, se la meritino proprio?

Perché pubblicare cosce e droga d'una qualsiasi attrice, indossatrice, spogliarellista non è reato contro la privacy, mentre pubblicare i risultati d'un test "anonimo" su deputati lo diventa?
Cerchiamo piuttosto di far arrampicare questi ultimi sugli specchi per inventare scuse come quella inventata da un vecchio senatore patetico. E ricordiamolo: la cocaina non viene assunta a scopo terapeutico!

Caro garante: si impegni comunque a proibire gli schieramenti di bambini in prima fila e autorizzare l'allontanamento degli stessi da parte delle forze dell'ordine per proteggere l'integrità intellettiva dei minori ed evitare che questa venga distrutta dall'imbecillità di genitori, dimostranti e organizzatori.

Grazie. Ma solo se darà seguito a questa mia supplica.


Friday, November 17, 2006

Navigazione perigliosa

Finanziaria d'appiattimento! Quei pochi calvinisti che si fanno un gran mazzo lavorando per guadagnarsi un paradiso in terra vengono puniti.
Ricchi! Brutti profittatori! Sulla pelle della gente! Vi fate la partita IVA per mascherare i 5-10 differenti lavori che in bianco, grigio o nero vi fruttano cifre paurose dell'ordine dei 75,000 €/anno.
Il metalmeccanico, base del sindacato (esistono ancora i cipputi in numero tale da giustificare un sindacato?) soffre per colpa vostra. Stalin non sta più fermo nella sua tomba! Incita rifondatori e nuovi (perché nuovi?) a ribellarsi a questa struttura capitalistica. Il Capitale deve essere solo "quello". Nient'altro!
Per favore! Noi ricchi. Non approdiamo in queste acque perigliose!
Ribelliamoci e cerchiamo una nostra fotografia più consona alla struttura d'oggi. Premiamo chi lavora. Bocciamo i nullafacenti: sia quelli che restano da mammà, per convenienza. che quelli che non vogliono adeguarsi ad una struttura di mercato internazionale.
Il comunismo (con la c minuscola o maiuscola, è indifferente) è finito. E non c'è nessuna ragione per rifondarlo. Diffidate degli ex, che sostengono d'essere democratici. I nomi sono sempre gli stessi che facciano di mestiere il presidente o il presidente.
Se fossi una banca

Giapponese? perché dare i soldi in prestito al 2%?
Europea? perché dare i soldi in prestito al 5%?
Americana? perché dare i soldi in prestito al 6%?

Meglio comprare rame, titanio ed altri metalli. Far lievitare i prezzi (tanto non scenderanno mai al livello di partenza) e, nello spazio di 6 mesi guadagnerei almeno quello che mi renderebbero in 6 anni i miei (?) soldi se facessi il mestiere di banca.

C'è un precedente: il nickel ai tempi di J.F.Kennedy.
Il presidente impose un blocco del prezzo di quel metallo (primi anni '60). L'International Nickel, che a quel tempo era quasi monopolista, organizzò una serie di scioperi nelle miniere del Canada. Le quotazioni del metallo, ormai introvabile, salirono alle stelle. J.F.Kennedy tolse il blocco, ma la quotazione del nickel non tornò mai ai livelli di partenza. Perché dovrebbe farlo il rame oggi? E perché il titanio? (quasi monopolio di Mosca).
La mafia è niente al confronto!

Friday, November 10, 2006

Cordialmente: Fate proprio schifo!

Mi si dice che il governo attuale ha sequestrato e fatto proprio il famoso 5 per mille delle nostre imposte. Non ho verificato, ma non faccio fatica a crederci.
Io avevo indicato nella mia dichiarazione dei redditi l'Istituto San Raffaele di Milano quale beneficiario. La scelta era caduta sul San Raffaele in quanto questa istituzione rappresenta quanto di più serio esiste nella ricerca in Italia.
Caro Istituto San Raffaele, chiedi che i soldi che ti sono stati rapinati ti vengano integralmente restituiti. Sono pronto a testimoniare e certificare.
Il governo, cosciente del fatto d'essersi comportato peggio d'un volgare scippatore, ha messo subito in giro la notizia che un 30% del famoso 8 per mille caricato sulle spalle di tutti i contribuenti, era stato destinato alla missione militare in Iraq.
Naturalmente, colui che ha comunicato la notizia si è guardato bene dall'informare noi, il consueto e mansueto popolo bue, che non si trattava del 30% dell'8 per mille, bensì del 30% di quella fetta dell'8 per mille abbandonata da qualche ignaro cittadino alle turpi voglie dello Stato. Figuriamoci che casino avrebbe armato il Vaticano se lo Stato avesse prelevato il 30% della sua molto più pingue fetta!
Però, la comunicazione è comunicazione. Gonfiamo tutte le malefatte dei "fu"! Avremo più probabilità di mascherare gli scippi di oggi!

Sunday, November 05, 2006

ROBIN HOOD IN FINANZIARIA?

Andiamo con ordine.
Un freelance viene sequestrato in Afghanistan. Da chi? Da criminali comuni, viene subito annunciato. Cosa chiedono in cambio per la sua liberazione? La consegna d'un Islamico afghano convertito al cristianesimo.
No. quello non te lo diamo. proprio no!
E allora ritirate tutti i soldati italiani dall'Afghanistan!
No! neanche quello...brutto criminale comune! Occupati di soldi, cretino, non di politica planetaria, né di religioni!

Si tratta. Si trepida. Ansia, sconforto e tutto quello che normalmente le uniche vere vittime della situazione, i congiunti del sequestrato, provano. Farnesina, servizi segreti, organizzazioni umanitarie. Tutti si mobilitano. Finalmente la liberazione.
Pagato un riscatto? No! Solo aiuti alla popolazione locale, dichiarano le nostre autorità.
Dunque, concludendo:
- un criminale comune, che chiameremo per ora Robin Hood, sequestra un freelance.
- si maschera da talebano chiedendo un'operazione di tipo politico.
- ripiega su una seconda operazione di tipo politico.
- poi chiede soldi. Nessuno ci racconta quanti ne chiede.
- poi libera l'ostaggio senza ricevere pagamento di riscatto.
- le nostre autorità dicono che hanno solo dato aiuti alla popolazione locale.
- il delinquente comune diventa quindi l'eroe dei poveri orientali gestori di papaveri. Ha rubato ai ricchi dell'occidente costringendo questo mondo decadente a distribuire ai poveri del levante. Confermo: Robin Hood.
- domanda: il costo dell'operazione di buon cuore è coperto in Finanziaria?
- sotto quale voce? Operazione d'aiuto ai poveri nel mondo realizzata mediante intermediazione di Robin Hood?

Friday, November 03, 2006

Gabriele!
Se convertito all'Islam, non potevi restare laggiù tra i tuoi correligionari senza combinare tutto questo casino?
Ci saresti costato qualche soldo in meno.
I carabinieri piazzati sotto casa dei tuoi avrebbero forse potuto evitare qualche crimine dalle parti di Bari.

Riscatto o non riscatto, hai mobilitato un'unità di crisi alla Farnesina. Hai permesso a un certo D'Alema di farsi una grande pubblicità a spese del contribuente. Hai mobilitato le varie TV italiane (spero non quelle d'altri paesi).
L'unica consolazione è che non ci sei costato la vita d'un secondo Calipari.
In ogni caso, pensaci prima di combinare altre str.....e! (stranezze!)
Silvio!
Non ti far fregare!
I litigi nell'Unione sono organizzati ad arte.

This page is powered by Blogger. Isn't yours?