.comment-link {margin-left:.6em;} <$BlogRSDURL$>

Logging ideas and thoughts

Friday, October 24, 2014

Cattocomunismo vs. affini


Il comunismo, secondo i principi dei suoi inventori (ricordiamo con commozione e disgusto tali Marx e Engels) dovrebbe renderci tutti più o meno fratelli. E' vero: un po' morti di fame tutti, ma fratelli. 
Così non lo abbiamo in verità conosciuto in URSS e in svariati altri Paesi dove, a fronte di milioni di morti di fame, qualcuno nel sistema ci sguazzava e non era in grado d'immaginare, neppure lontanamente, qualcosa di più equo... 
Non erano certamente dotati di quella che abbiamo conosciuto in seguito come capacità e astuzia costruttive cinesi. 
Che poi, tali capacità e astuzia si riassumessero nel nome di tal Den Xiao Ping  primo vero e grande distruttore del comunismo, è solo una questione di culo.
Il comunismo, così come tutte le teorie sviluppate da intellettuali, non può, proprio per principio, rappresentare uno spirito di popolo. Se in un certo momento storico un popolo lo applaude e se ne entusiasma ciò è dovuto alla facilità con cui il popolo bue - almeno il 90 per cento di una qualsivoglia popolazione - è pronto a lasciarsi infinocchiare. Tutto in base al principio: "Perché? Tu che faresti? C'è qualcosa di meglio?"
Di meglio c'è molto: basta rendersene conto e applicare l'alternativa giusta.  Giusta in quanto...
Ma...attenzione! c'è addirittura di peggio!
Cattocomunismo e movimenti di liberazione spirituale. 
Si spazia da un buonismo strombazzato e applicato come fosse ispirato da "uguaglianza per dogma", fino a masturbazioni intellettuali per giustificare il perché esiste e sempre esisterà un popolo bue boccone pronto ad essere gestito e sfruttato da grandi paraculi. Questi, utilizzando un linguaggio d'ispirazione quasi evangelica, cureranno i propri interessi facendo prosperare gli affari d'una cerchia ristretta d'individui.   
Di conseguenza, prima d'una qualsiasi scelta, sarà bene informarsi e ragionare.
Il cattocomunismo, primo fra tutti i concorrenti sostituti del comunismo puro e semplice, è stato forse il più facile da smascherare, anche perché coloro che lo promuovevano avevano dei curricula di facile lettura: da azione cattolica a entrature vaticanensi, forniti, quasi per legge, di agganci nel mondo della finanza. 
I movimenti di liberazione spirituale sono stati, e sono tuttora, più difficilmente  classificabili in quanto loro stessi coperti da organizzazioni che, ancorché benedette da qualche padre più o meno santo, non si discostano molto da strutture di tipo massonico.
Mi sbaglio quando penso che io, uno fra i tanti componenti del popolo bue del mio Paese, non sarò mai in grado di capire chi è più importante e potente tra Opus Dei, Comunione e Liberazione, Sant'Egidio, Compagnia delle Opere, e chi più ne ha più ne metta?

Ma oggi? Assistiamo a un revival di cattocomunismo con il bravo bambino al governo che prende di qua per dare di là? Oh! Quanto è equo Lei!
In realtà, basato sul consenso antigermanico del momento e con l'appoggio tacito d'un capo dello stato che tanto anticomunista non è mai stato, anzi!, non staremo per caso instaurando un sistema che non appare essere tanto lontano da una forma mascherata di  cattocomunismo?
Germania permettendo, non ci resta che attendere per soddisfare la nostra curiosità.

candidiamo Draghi alla Presidenza della Repubblica!


Thursday, October 09, 2014

Se gli svedesi, per loro natura educatini e compiti  arrivano  a titolare così...

da Svenska Dagbladet

”Politikerna pissar på oss
och vi står här utan paraply”

ovvero:

"I politici ci pisciano addosso e noi stiamo qui senza ombrello!"

Ifjol var Jobbgaraget ett nytt grepp som skulle få ­ung­domar bort från utanförskapet och Arbetsförmedlingens förra general­direktör var eld och lågor över projektet. Nu ska det läggas ner. SvD Näringslivs reporter Negra Efendic  och fotograf Yvonne Åsell ­besökte lokalen på Tenstastråket igen där frågor nu ekar utan svar.
ovvero:
Lo scorso anno il "Jobgarage" rappresentava un nuovo punto d'attacco   destinato a tenere i giovani fuori dall'emarginazione;  l'ultimo direttore generale del Servizio Ricerca Lavoro era entusiasta del progetto.
E ora lo chiudiamo!
questo tipo di problema ci ricorda qualche cosa?

  • Mohamed Ali, Nurit Saleh och Deline Revend.
    Mohamed Ali, Nurit Saleh och Deline Revend.

    FOTO: YVONNE ÅSELL

This page is powered by Blogger. Isn't yours?